Devenir un dieu, devenir un héros en grèce ancienne – Diventare un eroe, diventare un dio nel mondo greco

Devenir un dieu, devenir un héros en grèce ancienne – Diventare un eroe, diventare un dio nel mondo greco

28,00 26,60

“La collocazione di tale statua vicino a quella di Apollo, a significare che Attalo era synnaos della divinità, non è fenomeno isolato in età ellenistica ed è preludio, se non espressione stessa, di un culto divino per il sovrano (confermato del resto dalle altre misure prese). E ciò significa che anche Sicione si era adeguata pienamente al cambiamento dei tempi, in cui progressivamente il Ruler Cult per i sovrani si era sovrapposto e aveva sostituito altre forme onorifiche.”

Federicomaria Muccioli

Per la versione digitale verifica la disponibilità sull'eBook store

COD: 9788878018341 Categoria:
000

Issu de deux rencontres internationales réunissant historiens, archéologues et littéraires, cet ouvrage propose une approche décloisonnée des cultes héroïques et divins voués à des humains, après leur mort ou même de leur vivant, en Grèce ancienne. Accordant une place centrale à la manière dont les Anciens eux-mêmes percevaient ces cultes, il souligne la porosité des catégories de destinataires de cultes (héros, dieux, souverains, généraux, mais aussi poètes, athlètes ou philosophes) ainsi que la variabilité, dans le temps comme dans l’espace, des formes de culte dédiées aux mêmes personnages ou aux mêmes catégories de personnages. Il prend ses distances face à l’approche traditionnelle des sources comme “documents” pour interroger la phraséologie antique et mettre au jour des influences diverses entre pratique religieuse et discours politique, rhétorique de l’éloge ou encore création littéraire et artistique.

Frutto di due incontri internazionali che hanno riunito storici, archeologi e studiosi di letteratura, questo lavoro presenta un approccio a tutto tondo ai culti eroici e divini dedicati, nell’antica Grecia, a degli esseri umani, dopo la loro morte o anche nel corso della loro vita. Il modo in cui gli Antichi percepivano tali culti occupa una posizione centrale nello svolgersi delle diverse argomentazioni, che riescono a sottolineare tanto la porosità delle categorie dei destinatari dei culti (eroi, dei, sovrani, generali, ma altresì poeti, atleti o filosofi ) quanto la variabilità, nel tempo e nello spazio, di forme cultuali dedicate o agli stessi personaggi o alle medesime categorie di personaggi. I contributi di questo volume prendono le distanze dal punto di vista tradizionale delle fonti come “documenti”, per predisporsi invece a interpellare la  aseologia antica e portare alla luce varie influenze tra pratica religiosa e discorso politico, retorica della lode o ancora creazione letteraria e artistica.

Flore Kimmel-Clauzet è professore di Lingua e Letteratura greca all’Università Paul-Valéry di Montpellier 3. Le sue ricerche riguardano la poesia e la commemorazione dei poeti nell’antica Grecia. Ha pubblicato Morts, tombeaux et cultes des poètes grecs. Étude sur la survie des grands poètes des époques archaïque et classique en Grèce ancienne (Bordeaux 2013).

Federicomaria Muccioli (1965- 2020) è stato professore ordinario di Storia greca presso l’Università di Bologna. Tra i suoi ambiti di ricerca si ricordano: la tirannide nella grecità occidentale (Dionisio II. Storia e tradizione letteraria, Bologna 1999), la regalità ellenistica (Gli epiteti ufficiali dei re ellenistici, Stuttgart 2013), le forme del potere nel mondo greco  a IV e I secolo a.C. (Le orecchie lunghe di Alessandro Magno, Roma 2018), le relazioni  a mondo greco e mondo romano attraverso l’opera plutarchea (Plutarco. Arato, Milano 2020).

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788878018341

N° pagine

418

Anno di pubblicazione

2021

Textes réunis et présentés par

Flore Kimmel-Clauzet et Federicomaria Muccioli