ISBN: 978-88-7801-508-1
Pagine: 130
Data di pubblicazione: 2015
Prezzo:
12,00 €
10,20 €
Giuseppe O. Longo

Antidecalogo

Dieci racconti

La grande tradizione italiana del racconto rivive in queste dieci storie esemplari. Dieci come i comandamenti dell’Antico Testamento. Ma qui la prospettiva è rovesciata, perché ogni racconto narra della violazione di uno dei comandamenti. La ricca tavolozza cui ricorre l’autore varia dal realistico al surreale, dal fantastico al comico. Il libro mette in scena, come in un caleidoscopio, le debolezze e i vizi umani di sempre: lussuria, avidità, bramosia, invidia, menzogna, violenza e ossessione si alternano in un carosello di invenzioni che vanno dall’orrorifico (Sulla rotta di Città del Capo) al crudele (Nel museo) allo spassoso (La cura dell’uva, Giuochi di mano). Una lettura avvincente e talora sorprendente, che conferma Giuseppe O. Longo come un narratore di razza nel panorama italiano.

Giuseppe O. Longo è professore emerito di Teoria dell’informazione all’Università di Trieste. S’interessa della comunicazione in tutte le sue forme. In particolare si occupa di teoria dell’informazione, di epistemologia, di roboetica, di intelligenza artificiale e delle conseguenze socioculturali delle tecnologie della mente. Tra i suoi libri ricordiamo: Il nuovo Golem. Come il computer cambia la nostra cultura (2003) e Il simbionte. Prove di umanità futura (2013). Apprezzato scrittore, ha pubblicato tre romanzi e dieci raccolte di racconti.

RASSEGNA STAMPA:

Cristina Benussi - "Il Piccolo", 24 novembre 2015
Leggi la recensione

scienzainrete.it - 23 gennaio 2015
Leggi la recensione

Alberto Giovanni Biuso - "Il Manifesto", 12 gennaio 2016
Leggi la recensione

Roberto Curci - Ponterosso, novembre 2015
Leggi la recensione